Vite rossa

Vite rossa

Da una varietà della vite si ricavano preziosi principi attivi per il benessere circolatorio.

Sotto alla denominazione botanica di Vitis Vinifera sono racchiuse tutte le specie di vite, tra le quali, per uso erboristico, viene selezionata la Vite Rossa. Proprio il pigmento che le conferisce il colore caratteristico è lo scrigno dei principi attivi che ne determinano l'efficacia: i flavonoidi e i polifenoli. La ricerca si è sempre più interessata a queste molecole dalle molteplici proprietà, molto rilevanti sia dal punto di vista circolatorio, che del rallentamento del processo di invecchiamento. 

I flavonoidi, noti anche come bioflavonoidi, sono sostanze naturali apprezzate per l'azione di beneficio sul sistema immunitario, sul metabolismo del fegato e sui capillari. Inoltre, sono noti per l'attività "chelante" sui radicali liberi, nei confronti dei quali agiscono come una sorta di calamita che li attrae a sé, per poi fagocitarli e portarli in espulsione attraverso il sudore, le urine e le feci. I polifenoli sono i loro "gemelli", attivi sia per la circolazione che a contrasto dei radicali liberi, caratterizzati anche dalla capacità di ridurre gli effetti collaterali provocati dai raggi UV del sole e di modulare il metabolismo degli estrogeni, dando beneficio nelle tipiche turbe della menopausa. Sommariamente, il complesso di entrambe queste sostanze (flavonoidi e polifenoli) passa sotto il termine unitario di vitamina P nota, di conseguenza, per la capacità di ridurre la fragilità capillare, contrastare la formazione degli edemi degli arti inferiori, combattere la ritenzione idrica e aiutare a ridurre i disagi di tutta la fase della menopausa. Ancora una volta, madre natura si è dimostrata il più sapiente degli alchimisti miscelando perfettamente, in questi principi attivi, oltre 5.000 molecole che danno vita a un fitocomplesso organico (vitamina P) completo, armonico e funzionale. Mei, conscia dell'importanza di questo vegetale, ha arricchito la sua gamma, fin dall'inizio, con un prodotto che esprime tutta la forza naturale di questa pianta. È una bevanda al 20% (!) di Vite Rossa potenziata con altri vegetali sinergici: l'estratto di radice di Rusco, bacche di Mirtillo, foglie di Centella Asiatica e fiori di Karkadè. La ricchezza della formulazione completa lo spettro di azione sulla circolazione, rendendola un prodotto non solo di beneficio per i capillari e il tessuto venoso ma, grazie al Rusco concentrato, anche per facilitare il ritorno venoso dalle estremità, arrivando a dare sollievo anche in caso di flebiti, varici ed emorroidi.

A prevenzione di questo tipo di situazione, aggravata da chi sta lungamente in piedi, seduto o in macchina, si consiglia l'assunzione quotidiana della bevanda e l'applicazione del Gel al Ginepro, che conferiscono un immediato beneficio, favoriscono il ritorno venoso, aiutano a sgonfiare la parte e di conseguenza anche la riduzione di eventuali stati dolorosi. La funzione del Gel al Ginepro, in questo contesto, può essere potenziata conservandolo in frigorifero, per sfruttare l'effetto vaso costrittivo dato dall'impatto del gel freddo sulla parte. La sinergia con la "Linea FiordiPelle", la rende il partner ideale non solo del gel, ma anche dello Start Up, non che degli altri integratori della linea per il trattamento della cellulite e il rimodellamento corporeo. La Bevanda alla Vite Rossa, comunque, non limita la sua virtù alla circolazione, ma risulta utile anche per la pelle. Come gli affezionati lettori di MondoMei sanno, i prodotti erboristici Mei concentrano tutto il meglio della natura e, quindi, sono sempre versatili e mai limitati a una sola funzione. Uno degli scopi della rivista è proprio tramandare questa cultura di informazione per scoprire, progressivamente, i molteplici usi che si possono fare dei vari fitocomplessi. Come descritto sopra, sia i flavonoidi che i polifenoli della vitamina P, concentrati in quantità rilevanti nella bevanda, sono dei potenti antiossidanti e in particolar modo agiscono contro i resti ossidati prodotti dall'esposizione solare. Per queste ragioni la bevanda è utile anche per rallentare l'invecchiamento epidermico, dato dalla classica "tintarella", aiutando le difese immunitarie a contrastare efficacemente questo tipo di aggressione. Possiamo quindi affermare che la Bevanda alla Vite Rossa è un prodotto utile sia per prevenire i disagi circolatori del periodo, sia per supportare l'azione esterna delle creme, soprattutto in assenza di filtro chimico, prediligendo l'alternativa naturale offerta dalla Mei. I principi attivi della foglia di Vite Rossa sono concentrati con una estrazione alcolica, in vino e priva di solventi, in questo caso necessaria per poter fissare le molecole del fitocomplesso. Per questa ragione deve essere sempre assunta a stomaco pieno, possibilmente dopo i pasti principali e una volta aperta, in particolar modo nella stagione calda, conservata in frigorifero. Nel 1652, l'erborista Nicholas Culpeper la consigliava come collutorio e scriveva che "le ceneri dei rami bruciati rendono i denti da neri come la colza a bianchi come la neve; con queste frizionate perciò i denti ogni mattina". Nel Dentifricio Mei, a base di Argilla e oli essenziali, non usiamo più la cenere di foglie di Vite Rossa, ma la sua colorazione rossastra è dovuta ai polifenoli delle bacche di Mirtillo e di Cocciniglia vegetale, proprio come avevano intuito un tempo. 

R.P.

Con i prodotti Mei, la storia dell'erboristeria si fa scienza per il benessere quotidiano, quella che Adriana Titton, la fondatrice, ama chiamare "Medicina Scalza".

 

Comments

No comments made yet. Be the first to submit a comment
Guest
Saturday, 18 November 2017