Tintarella? Si, ma con giudizio e secondo natura

Tintarella? Si, ma con giudizio e secondo natura
La raccomandazione ad un approccio all'esposizione solare più equilibrato, è emersa forte e chiara in occasione del recente congresso internazionale di Barcellona, nel quale si sono riuniti i massimi esperti della pelle e della cosmesi. Un dato su tutti ci deve far riflettere: all'esponenziale aumento, registrato dalle vendite di creme solari ad alta protezione, è corrisposto un marcato incremento delle patologie della pelle, prima fra tutte, il melanoma.
Che cosa significa questo? Che ci troviamo di fronte a un vero e proprio abuso di questi prodotti che possono provocare seri danni alla salute. In buona sostanza si è convinti che, utilizzando tali creme, si possa prolungare il tempo di esposizione solare. Niente di più scorretto, affermano i più importanti dermatologi, anzi si fa pure "il pieno" di sostanze chimiche, altamente dannose o allergizzanti, disabituando la pelle ad attivare i fisiologici meccanismi di difesa. La cute va preparata prima, protetta durante e nutrita dopo l'esposizione e la soluzione si chiama "fotoimmunoprotezione": ovverosia il processo che modifica la consistenza e la composizione della pelle, oltre alle naturali difese immunitarie.

Con Mei è possibile attivare questo processo in modo naturale e semplice. Ad esempio, la quotidiana assunzione delle perle di Carota, a partire da circa quindici giorni prima del sole, è il primo rimedio consigliato. Quattro perle al giorno per gli adulti e due per i bambini forniscono la giusta quantità di beta-carotene (precursore della vitamina A) che serve a richiamare la melanina in superficie. Oltre a proteggere la pelle, l'olio di Carota per uso orale, è estremamente utile anche per l'intestino, prevenendo infezioni e disturbi; ma anche capelli e vista ne traggono beneficio. Dopo di che, per aiutare la pelle a rigenerarsi al meglio, costruendo nuovo tessuto più sano e forte, vanno rimosse le cellule morte e i metalli pesanti con l'Emulsione Tonificante: il micro-peeling a base di Argilla Verde italiana, olio di Ricino e olio essenziale di Limone, da usare al posto del sapone, almeno una volta alla settimana, per l'igiene di tutto il corpo. Se siamo in vacanza e la tintarella è quotidiana, l'Emulsione va utilizzata anche più spesso per facilitare il rinnovamento del tessuto, che si ossida più rapidamente, con l'esposizione solare. Venendo al capitolo creme, da sempre, Mei ha deciso di non utilizzare i filtri chimici, altamente tossici, preferendo i cosiddetti filtri fisici naturali o schermanti. Praticamente vengono impiegate sostanze naturali che, grazie alla loro consistenza, sono in grado di riflettere i raggi UV (sia UV-A che UV-B) e per ottenere il risultato, innanzitutto, è necessario rispettare il codice di comportamento del vademecum "SOLE AMICO", che potete richiedere al vostro Consulente. Dopo di che, ecco i consigli pratici per proteggersi con Mei: se la pelle è chiara e siamo alle prime esposizioni è bene potenziare la Crema Aloesol, mischiandola con una parte di Pasta Emolliente BimbiMei, sfruttando l'amido di riso in essa contenuto e incrementando l'effetto schermante del gel di Aloe contenuto nella crema. Le prime volte è consigliato ripetere più volte l'applicazione, anche ogni ora, e idratare la pelle con il Doposole Aloe e Propoli a fine giornata, sia prima che dopo la doccia. Se conosciamo già le zone più delicate, durante l'esposizione, possiamo proteggerle con l'applicazione locale sempre di Pasta Emolliente. Solo dopo aver creato una base più scura e uniforme possiamo introdurre il Gel al Mallo di Noce, privo di protezione, che grazie all'olio di Carota e del mallo di Noce conferisce quel tono ambrato e dorato all'abbronzatura. Se la pelle è del fototipo chiaro, all'inizio, è sempre bene miscelarlo con la Crema Aloesol, se invece è scuro, una volta creata la base, il gel può essere utilizzato alternandolo alla crema. In caso di eritema o irritazione, dopo il bagno, applicare il Gel Rinfrescante e lasciare agire per alcuni minuti, tipo maschera, per poi portarlo in assorbimento con lieve massaggio. In conclusione, da non sottovalutare, l'igiene preventiva di funghi e micosi con il Bagnodoccia al Balsamo del Tolù e la protezione dei capelli con l'applicazione del Balsam Spray, durante l'esposizione e dopo il lavaggio.

 

Comments

No comments made yet. Be the first to submit a comment
Guest
Saturday, 18 November 2017