Tesi di laurea su la ricerca del benessere olistico

La ricerca del Benessere olistico: le prevenzione con il Percorso Disintossicante Mei

Una tesi di Laurea sul movimento preventivo e sulla sana alimentazione

Il filo conduttore del lavoro è la prevenzione Mei, per la ricerca del benessere psico-fisico, realizzata "coltivando" due aree dello star bene: alimentazione e movimento. La tesi organizza il proprio percorso esperienziale in quattro capitoli, che danno struttura certa alla completezza dell'elaborato. L'indice, dopo le premesse introduttive, annota un capitolo dedicato all'intossicazione degli organi emuntori, come inevitabile punto d'arrivo di una scorretta alimentazione, ed alla sedentarietà, come negativa condizione data dall'assenza di movimento. Presenta, subito dopo, il Percorso Disintossicante Mei, in tutte le sue fasi e con gli specifici prodotti erboristici. Riporta, quindi, l'esperienza "fra la gente", fatta con la somministrazione di un questionario a centotrenta soggetti, che hanno affrontato il Percorso Disintossicante Mei, e con l'analisi statistica analizza le considerazioni e le conclusioni del materiale raccolto sul "campo". Propone, infine, un percorso di attività motoria preventiva e compensativa, con la strutturazione di completi piani di lavoro per la "disintossicazione" del corpo "incollato" dalla mancanza di movimento. Segue un corposo atlante iconografico che illustra, con disegni e immagini fotografiche, la programmazione del lavoro di Chinesiologia preventiva (con i tempi ed i modi di fare movimento) e di Chinesiologia compensativa (per il recupero gestuale e posturale) per il risveglio ed il ripristino delle principali funzioni motorie. Le conclusioni chiudono il lavoro, dopo aver ricordato che, nello stesso Anno Accademico e nello stesso Corso di Laurea, erano già state discusse altre due tesi: "La ricerca del benessere olistico: la prevenzione con il metodo Phytomassopodia" e "La ricerca del benessere olistico: la prevenzione con il primo volume posturale di Scuola Mei". I tre lavori hanno indagato il "mondo" Mei, partendo dalla necessità di ricercare il benessere, percorrendo tre "strade" diverse e portando l'attenzione delle indagini sulle tre aree che compongono la prevenzione: il massaggio, il movimento e l'alimentazione. La preziosità di questo ultimo lavoro la si apprezza nella chiarezza espositiva, nella razionale successione tematica, nelle analisi statistiche dei questionari e nella puntuale proposta di Scienze Motorie che, per la prima volta, vengono combinate con il percorso disintossicante alimentare ed erboristico. La disintossicazione secondo Mei, si precisa nel lavoro, non è solo mangiar bene, ma è "pulire i filtri della combustione organica", riconquistare le ampiezze articolari, la giusta potenza muscolare e l'equilibrio posturale. Questo è il chiaro messaggio che viene fuori dallo studio, dopo aver proposto e testato il percorso di movimento, che deve accompagnare un soggetto in disintossicazione Mei. L'analisi della depurazione degli organi emuntori (dopo aver chiarito che l'intossicazione porta ad un deficit energetico, per un eccesso di stress ossidativo ed uno sbilanciamento fra le tossine e le cellule prodotte) porta in primo piano l'importanza di una corretta alimentazione. L'assunzione di prodotti erboristici Mei (provenienti da piante selvatiche, raccolte a mano e nel loro momento balsamico) ha il compito di decongestionare le funzionalità organiche, appesantite da uno stile di vita in cui il cibo assunto ha "sporcato" gli stessi organi. Si precisano, dopo aver chiarito il profilo dei singoli organi emuntori, le caratteristiche dei prodotti erboristici disintossicanti Mei che, nelle prime quattro settimane, ristabiliscono il benessere perduto e ricompongono la memoria organica secondo il nuovo equilibrio, con un percepibile aumento di energia, di concentrazione e di memoria; con la riattivazione del metabolismo; con il riequilibrio del bioritmo sonno-veglia; con la regolarizzazione della funzionalità intestinale; con la perdita di eventuale sovrappeso e con l'aumento di elasticità, tonicità e luminosità della pelle. Nella fase di disintossicazione vengono abbinati il Tarassaco ed il Carciofo, per il fegato; la Bevanda Composta (Frangula e Propoli, in primis), per l'intestino; l'Infuso all'Equiseto, per i reni; la Lecitina di Soia, per il sangue; l'Emulsione Tonificante, per la pelle e viene somministrato il Vitagel, prodotto apistico completo di Pappa Reale fresca italiana, Propoli, Polline, Miele e Levulosio, per riequilibrare i nutrienti. Tutti questi prodotti, assunti durante la giornata, prima e dopo i tre pasti principali ed i due spuntini, hanno riconosciute proprietà disintossicanti per gli organi emuntori citati. Naturalmente, il Percorso Disintossicante Mei non ha solo questa fase (da ventiquattro giorni), ma prevede un secondo periodo (il Percorso del Metabolismo del Calcio) di trenta giorni ed un terzo di chiusura (il Mantenimento), grazie al quale viene fissata la memoria organica dei risultati creati. Il lavoro esperienziale della tesi riporta la presentazione del questionario stilato per la valutazione degli effetti dati dal Percorso Disintossicante Mei, somministrato a tre gruppi: a chi stava finendo la fase della disintossicazione; a chi aveva completato tutto il percorso dei tre mesi; a chi aveva finito tutte e tre le fasi da qualche mese. Le dodici domande inquadrano la situazione iniziale per determinare lo stato della stanchezza, del gonfiore, delle difficoltà digestive, dell'irregolarità intestinale, della sonnolenza post-prandiale, dei disturbi del sonno e della pelle opaca e spenta. Si chiedono i vantaggi percepiti e le misure degli stessi, analizzati con una scala di valori. Due domande specifiche, inoltre, sono fatte per conoscere il cambio di abitudini, alimentari e motorie, dopo il Percorso Disintossicante Mei, con particolare riguardo al benessere personale. Le risposte hanno indicato risultati assolutamente positivi (fra il "molto" ed il "moltissimo") che hanno certificato la "necessità" di fare, almeno una volta l'anno, il Percorso Benessere Mei, in tutte le sue tre fasi, per vivere meglio. G.M.

 

Comments

No comments made yet. Be the first to submit a comment
Guest
Saturday, 18 November 2017