La "suina" attacca? Difendiamoci

Il virus A H1N1, volgarmente noto come febbre suina, si è purtroppo oramai diffuso a livello di pandemia. 

L'OMS e i governi centrali hanno deciso di procedere alle vaccinazioni di massa soprattutto per le categorie più esposte e quelle più deboli. 

Possiamo adottare qualche misura per aiutarci? Ebbene sì, ancora una volta la natura, se sapientemente utilizzata, viene in nostro aiuto. 

Entrambi i virus, sia la febbre suina che l'influenza stagionale, si diffondono "per contatto". Sono le cosiddette forme virali da stretta di mano. 

Il virus sopravvive nell'ambiente caldo umido delle mani e si diffonde al contatto con un'altra persona. 

E' sufficiente toccare un oggetto, la classica maniglia della porta per esempio, appena toccata da un portatore e il gioco è fatto. 

La soluzione è aumentare le difese immunitarie delle mani creando una barriera di protezione.

L'estratto di semi di Pompelmo, per esempio, ha dimostrato un potere battericida del 100%! 

Ecco perché è l'ingrediente base, insieme agli oli essenziali di Limone, Chiodo di Garofano e Timo di QUALAMANO, lo spray sanificante senza risciacquo di Mei. 

QUALAMANO va spruzzato ogni 2-3 ore circa, ma soprattutto sempre prima di entrare in contatto con i luoghi pubblici. 

E' completamente naturale, non ha effetti collaterali e può essere utilizzato anche sui bambini.

 

Comments

No comments made yet. Be the first to submit a comment
Guest
Friday, 22 September 2017