La salute nasce in cucina

La salute nasce in cucina

Dalla natura, il gusto dello star bene. Mangiar bene, per vivere meglio.

L'ultimo corso di Scuola Mei (dopo i primi quattro del ciclo "la SPA a casa tua", dedicati al "benessere da sé, per sé" e l'"insieme si può") prevedeva un incontro di formazione sul "mangiar sano". Il corso, dal titolo "la salute nasce in cucina", ha avuto due indicazioni tematiche importanti (dalla natura, il gusto dello star bene e mangiar bene, per vivere meglio) per rimarcare l'indirizzo che la prevenzione si deve mettere in pratica da quando ci si siede a tavola. L'incontro di formazione sul benessere che deve nascere dalla cucina, arricchito dalla proiezione di oltre 250 immagini, ha presentato le regole di base della buona alimentazione, ricordando come il cibo non è solo alimento, ma è anche cultura, convivialità e maniera di cucinare. Il corso è stato indirizzato sui temi di base della scienza dell'alimentazione e non si è "ridotto" ad un "incontro di cucina", con lo scambio di ricette. Alimentarsi significa mangiar bene per mantenersi in salute e nutrirsi non è solo assumere cibo, ma anche vivere assieme, come testimoniato nell'arte, nella religione, nella storia e nella cultura stessa dell'uomo: dal primitivo all'evoluto. L'eleganza dello stare a tavola è regola antica; è occasione di socializzazione (soprattutto per i più piccoli) che darà delle sane abitudini, da tramandare; è maniera di rispettare la funzionalità di un complesso apparato che ci permette di vivere; è lo sviluppo della "fantasia culinaria" nel rispetto delle importanti regole che disciplinano l'alimentazione. L'itinerario tematico del corso ha toccato altri argomenti collegati: l'indice glicemico, come chiave di volta per scegliere bene; l'indice di massa corporea, per "sapersi" conoscere e controllare; l'obesità adulta ed infantile; l'importanza della masticazione ("prima digestio fit in ore", la prima digestione avviene in bocca); il significato ed alcuni cenni di fisiologia della digestione; i nutrienti essenziali e come reperirli quotidianamente; l'inquinamento dei cibi ed altri argomenti. Un capitolo a parte è stato dedicato agli organi emuntori, al concetto di intossicazione ed ai percorsi disintossicanti, alle indicazioni delle combinazioni alimentari da evitare e da adottare, agli alimenti da prendere con giudizio, alle "regole" dell'alimentazione mediterranea e ad alcune preziose indicazioni per cucinare bene. Le dispense, consegnate a fine corso, oltre a riportare i concetti dei pilastri del benessere (movimento, massaggio ed alimentazione) descrivono le raccomandazioni di educazione alimentare, con le "cose" da sapere sugli alimenti, le preziose note di antica saggezza culinaria e quattordici ricette "salutari" per gustare meglio i cibi e digerire bene, per vivere meglio. Il grandissimo successo di pubblico ha confortato la scuola Mei, che si è impegnata a replicare le esperienze. Chiedete, ai consulenti o alla segreteria, le date per i prossimi corsi di formazione della "mitica" scuola Mei. G.M.

 

Comments

No comments made yet. Be the first to submit a comment
Guest
Monday, 20 November 2017