Il meeting del venticinquesimo

Il meeting del venticinquesimo

La Mei ha l'anima al femminile! Desiderata, concepita ed allevata da una donna, la Mei si è "data" ad altre donne (le Consulenti) per esprimere tutta la validità della propria filosofia olistica. Ha raggiunto la maturità aziendale dei venticinque anni ed ha voluto iniziare i festeggiamenti, per questo evento, elevando a residenza del meeting una cittadina (Asolo) dove le donne hanno lasciato un grosso segno. Perché Asolo? Perché, come la Mei, ha la storia al femminile! Caterina Cornaro (la regina), Eleonora Duse (la divina) e Freya Stark (la viaggiatrice) rappresentano la parte femminile dell'anima di Asolo, alla quale Mei (l'erborista) ha voluto riferire l'incontro per festeggiare il venticinquesimo anno di attività. Nel club dei "borghi più belli d'Italia", Asolo ha accolto, nell'intima atmosfera di Villa Cipriani (esclusivamente riservata per l'evento Mei), tutte le donne che, con la fondatrice, da venticinque anni hanno fatto grande l'azienda. Tutta la "scelta corte" delle Consulenti ha fatto da cornice, con l'affetto e l'allegria degni di una festa così importante, all'abbraccio delle "venticinquenni Meiensi" con la "signora Mei". Il meeting, dopo i saluti di rito, mi ha visto àugure (sacerdote dell'antica Roma che aveva il compito di interpretare la volontà degli dèi) del cammino Mei, nel leggere il positivo significato della "numerologia anagrafica". Con la numerologia tutto può essere ricondotto ad un numero ed ogni numero può essere interpretato. Dalla data di nascita della Mei si ricava il numero 8: "l'idea che si trasforma in realtà", un lavoro che diventa progetto di vita! Nel «libro dei numeri », riferito a chi ha il numero 8, (quindi, la MEI) si legge: «… con lo scorrere della vita si scoprirà l'abilità manageriale che pian piano ha donato e che permetterà di gestire al meglio la propria attività, possibilmente con indipendenza e senza interferenze esterne, onde poter esprimere la capacità sovrana in questo numero racchiusa». Non è questo, forse, il «ritratto» della Mei? Per festeggiare le "venticinque lune" ci voleva, anche, un po' di mistero esoterico! Ho spiegato, inoltre, il significato del cerchio: simbolo

civile di appartenenza ad un gruppo. Nella nostra civiltà, così come lo era nei tempi passati, il braccialetto (un cerchio) è un monile col significato di "legame". La Mei lo ha voluto come espressione d'affetto e di fedeltà: un simbolo di stima e di appartenenza al gruppo delle Consulenti. Per la sua forma a cerchio assume un significato magico e viene portato come amuleto «ben augurale». La Mei, da questo momento in poi, lo regalerà, come simbolo di fedeltà, a chi, dopo venticinque anni, è ancora "sul campo": un dovuto riconoscimento all'anzianità di servizio ed alla saggezza professionale di ben otto persone, le "senatrici" Mei. L'investitura, fatta dalla fondatrice, è stata suggellata dalla consegna del braccialetto della fedeltà, disegnato e realizzato per Mei, che diventa un traguardo per chi, in futuro, raggiungerà i venticinque anni di "consulenza", dando corpo al "senato del benessere Mei". Mai momento fu più commovente! Un abbraccio, con le lacrime, fra chi, da venticinque anni, lavora assieme con gioia, testimoni del credo che "… la natura ci dona il benessere, una corretta informazione ci fa scegliere meglio". Nelle parole di saluto, la "Signora Mei" ha portato a conoscenza alcune coincidenze della data di nascita del progetto (13 febbraio) con le idi di februarius (febbraio, dell'antica Roma), con le quali inziava il periodo della purificazione rituale. La Mei, per incredibile coincidenza, è nata nelle "idi" di febbraio ed ha inventato il Percorso Disintossicante. La "Signora Mei" ha ricordato com'erano "viste", nel 1988, le Consulenti che, con la vendita diretta, informavano sul benessere, quando non c'erano né internet, né l'euro, né gli OGM ed il mondo andava "più piano". Ha concluso comunicando la prossima apertura della Scuola per Consulenti Mei: un percorso formativo che dovrà attualizzare una figura professionale, per scientificizzarne la grande umanità che da sempre possiede. Ha ricordato, in chiusura d'intervento, il tema di questo meeting (la fedeltà) ed ha proposto quello del prossimo (la consapevolezza), legato al progetto della scuola. Un brindisi alla lealtà, fra le "senatrici" e le "matricole", ha suggellato questo momento davvero importante! I lavori, ripresi con difficoltà (tanta era la commozione di

tutti) hanno portato il "focus" su un altro argomento di grossa emozione: la nascita di un nuovo prodotto. Quando in un'azienda come la Mei, con una ragnatela di rapporti societari fatta di affetto e di simpatia, nasce un nuovo prodotto è come fare un battesimo collettivo: tutti si sentono genitori del nuovo nato. Figurarsi quando la novità è un sogno realizzato! La Mei ha creato un profumo mediterraneo: un'essenza fresca e fiorita, dalle note agrumate. Una fragranza esclusiva e naturale che, realizzata in edizione limitata ed autografata, ha dato corpo, con il bouquet evocativo della macchia mediterranea, a Mei88. Da tanto tempo le Consulenti lo chiedevano! La festa per il venticinquesimo è stata l'occasione per presentare quello che mancava! Mei88 ha il grande pregio, essendo fatto di essenze naturali, di adattarsi ai vari tipi di pelle, esaltando un aspetto aromatico, piuttosto che un altro. Questo permette a tutti di "portarlo", senza creare l'imbarazzo del troppo: Mei88 si armonizza in un equilibrio olfattivo piacevolissimo su tutte le persone che lo "indossano". La "vestibilità" piena e l'adattabilità aromatica ad ogni tipo di pelle sono i risultati che tutte le Consulenti hanno potuto "odorare": l'incredibile conservazione delle note tipiche di Mei88 su ogni singola persona. Dopo la cena di gala e prima del taglio della enorme torta del 25°, le Consulenti si sono esibite in una performance teatrale, dal titolo "la Mei e l'unità d'Italia", vestite da "meibaldine". La rappresentazione, in una simpatica chiave umoristica e satirica, è stata fatta con delle maschere che riproducevano i visi dei relatori del meeting. Gli inni Mei, cantati con le voci impastate dell'emozione, hanno chiuso la serata. Grazie Mei, è stato l'unanime commento dei partecipanti, per questo indimenticabile meeting! G.M.

 

Comments

No comments made yet. Be the first to submit a comment
Guest
Saturday, 18 November 2017